24 settembre 2018

NUORO: Seminario del 04/10/2018 sui DOMINI COLLETTIVI

Si terrà a NUORO, il prossimo giovedì 4 OTTOBRE 2018, il seminario sul tema "LE OPPORTUNITÀ PER LE AREE INTERNE OFFERTE DALLA NUOVA LEGGE N. 168/2017 SUI DOMINI COLLETTIVI", organizzato dal Centro Studi della Sardegna sulle terre civiche, dall'Università degli studi di Sassari e dal Consorzio Universitario Nuoro.

I lavori si apriranno alle ore 8.30, presso la SALA CONVEGNI CAMERA DI COMMERCIO in VIA A. DEFFENU a NUORO.

In allegato il programma:

Ore 8.30 SALUTI
Autorità
introduzione ai lavori
Ore 8.45
1a SESSIONE - ASPETTI SOCIO ECONOMICI
Presiede e conclude i lavori
Francesco Adornato, Rettore Università di Macerata

RELAZIONI
Il metodo aree interne, per un nuovo sviluppo
Fabrizio Barca, già Ministro per la coesione territoriale

Le aree interne: servizi ecosistemici e sviluppo sostenibile
Adriano Ciani, Università degli Studi di Perugia
Gestione patrimoniale dei domini collettivi
Pietro Nervi - Università di Trento
Le terre civiche: i procedimenti di gestione e gli strumenti di politica agraria
Argea
Ordine dottori Agronomi e dottori Forestali
Centro Studi della Sardegna Sulle Terre Civiche
INTERVENTI PROGRAMMATI
Dr.Agronomo Andrea Sisti
Presidente mondiale Ordine dottori Agronomi e dottori Forestali
Dr. Emiliano Deiana
Presidente ANCI Sardegna
On. Luigi Lotto
Presidente Commissione attività produttive Consiglio Regione Sardegna
Dr.Pierluigi Caria
Assessore dell'Agricoltura e Riforma agropastorale Regione Sardegna
Ore 13.30
Pausa pranzo con bu et
Ore 14.45
2a SESSIONE - ASPETTI GIURIDICI
Presiede e conclude i lavori
Paolo Grossi, Presidente emerito della Corte Costituzionale della Repubblica Italiana
SALUTI
Federazione Regionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali
RELAZIONI
Autonomia speciale e usi civici
Gianmario Demuro, Università di Cagliari
La funzione di protezione ambientale nei domini collettivi
Maria Cristina Ornano, Giudice Tribunale di Cagliari
Considerazioni sociologico-giuridiche sui domini collettivi
Michelina Masia, Università di Cagliari
La proprietà collettiva tra sviluppo territoriale e coesione sociale
Francesco Adornato: Rettore Università di Macerata
Le proprietà collettive come soggetti gestori e come demanio
civico: pro li organizzativi e disciplinari nella L. 168/2017
On. Giorgio Pagliari, Università di Parma
intervento
On. Cristiano Erriu, Ass.re Reg.le degli enti locali, nanze e urbanistica
Ore 19.00
CHIUSURA LAVORI

26 luglio 2018

Usi civici, a LAMA DEI PELIGNI (Chieti) un convegno di livello nazionale e di riferimento per il centro e sud Italia (28/07/2018)

"Usi civici: scenari possibili per un altro modo di gestire".

Lama dei Peligni. È fissato a sabato 28 luglio, dalle ore 17.30 in piazza Umberto I a LAMA DEI PELIGNI (Chieti), il primo incontro di una serie dedicata alla materia degli Usi Civici, la giornata di studi dedicata alla governance responsabile della proprietà collettiva della comunità. Un convegno ed assemblea di livello nazionale e di riferimento per il centro e sud Italia con i massimi esperti nazionali. L’evento è stato voluto fortemente dal presidente del comitato promotore A.S.B.C. Cives Lama dei Peligni, Cesidio Borrelli, in collaborazione con la locale Associazione Culturale FAI (Fabbrica degli Alimenti Ideali). “L’evento affronta con taglio operativo un tema complesso, ma perfettamente realizzabile nelle sue implicazioni sociali ed economiche”, afferma il presidente Borrelli, “come evidenziano le esperienze in Veneto e sulle Dolomiti d’Ampezzo, perciò sono queste le due realtà d’eccellenza italiane alle quali guardare e prendere esempio. Il nostro territorio non ha nulla da invidiare a quei luoghi”, continua Borrelli, “perché, dunque, non ripartire dal nostro capitale territoriale e dalla sapiente sua integrazione con l’uomo?”.

L’incontro vuole essere occasione di studio e diffusione di una tematica che, pur nella sua specificità, abbraccia il rapporto universale dell’uomo con il suo territorio. La nuova legge 168/2017 Norme in materia di Domini Collettivi” riconosce il ruolo istituzionale e l’importanza dei Domini Collettivi quali soggetti giuridici “primari delle comunità originarie”, soggette solo alla Costituzione, e quali presidi posti a salvaguardia dell’ambiente e del paesaggio, della cultura e delle consuetudini configurandole altresì come risorsa attiva per lo sviluppo economico e sociale del territorio. 
L’Abruzzo – dopo il Trentino Alto Adige – è la seconda regione italiana per estensione di terreni gravati da vincoli da uso civico (49% del totale). Ciò comporta un rilievo fondamentale della materia in termini di valorizzazione ed opportunità di crescita dei territori di Dominio Collettivo della gran parte dei comuni montani abruzzesi.

Al Convegno/Assemblea “Usi Civici Domini Collettivi: un altro modo di gestire” interverranno relatori d’eccezione, tra i quali esperti e studio-si di primissimo livello nazionale quali:
Avv. Michele FILIPPINI, Presidente Consulta Nazionale dei Domini Collettivi
Stefano LORENZI, Segretario Regole d’Ampezzo e Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo
Michele LABRIOLA, Perito Demaniale, rappresentante del Coordinamento Basilicata Consulta Nazionale dei Domini Collettivi
Avv. Rodolfo LUDOVICI, Referente regione Abruzzo Consulta Nazionale dei Domini Collettivi
In gioco c'è il futuro dei nostri ragazzi, di un'intera generazione che potrebbe scegliere di restare, dando loro un’opportunità, invece che vedersi costretta alla fuga. Conosciamo bene quali saranno le resistenze da abbattere” continua il Presidente Cesidio BORRELLI, iniziando dalla mancanza di sensibilità nei confronti di questo istituto da parte di tutti gli organi istituzionali interessati, oltre che dell'opinione pubblica. Questo primo incontro è il risultato di quattro anni di duro lavoro, ma rappresenta una vittoria per noi, avvalorata dal sostegno, di respiro nazionale, con i patrocini della Consulta Nazionale Dei Domini Collettivi, Regole d'Ampezzo e il Parco Naturale delle Dolomiti d'Ampezzo.

Invitati ufficialmente: Presidente Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso, Assessore regionale Agricoltura responsabile settore Usi Civici Dino Pepe, Dirigente responsabile Usi Civici Regione Abruzzo Dott. Fusco, Presidente parco Nazionale della Majella, Sindaco Comuna Lama dei Peligni e tutto il consiglio comunale, Sindaci dei comuni limitrofi, Associazioni di categoria settore agricoltura, ordine degli avvocati, ordine dei geometri, ordine degli ingegneri, ordine periti agrari, presidenti A.S.B.U.C. abruzzesi.

30 maggio 2018

Convegno USI CIVICI: L'AQUILA 31.05.3018

Si svolgerà a L'Aquila, il prossimo 31 maggio, il quattordicesimo convegno annuale del Centro Studi sulle proprietà Collettive e la cultura del giurista "GUIDO CERVATI" su "DOMINI COLLETTIVI ED USI CIVICI - RIFLESSIONI SULLA LEGGE N.168 DEL 2017".

23 aprile 2018

Seminario 15/05/2018: DOMINIO COLLETTIVO E SVILUPPO DEL TERRITORIO DOPO LA LEGGE 168/2017


Il Consorzio Uomini di Massenzatica (CUM) organizza, in collaborazione con le Università di Padova e delle Marche, un seminario di studio per delineare scenari di valorizzazione ed opportunità dei territori del Basso Ferrarese, sul tema "Dominio collettivo e sviluppo del territorio dopo la legge 168/2017: il CUM e le sue potenzialità".

Martedì 15 maggio 2018, ore 10,00 presso il Centro Congressi Oasi Cannevié, Strada per Volano, 45, Volano di Codigoro (FE).
 

10 aprile 2018

Conferenza internazionale "Governance ambientale e città sostenibili", ROMA, 20-21/04/2018

Si terrà in Campidoglio a Roma, il 20-21 aprile 2018, la Conferenza internazionale sul tema "Governance ambientale e città sostenibili". 
Alle 9.30 di venerdì 20 aprile, dopo i saluti della Sindaca di Roma, Virginia Raggi, i lavori continueranno fino alle ore 13.30 di sabato 21 aprile.
Di seguito l'abstract e il programma.





6 aprile 2018

NUOVO REGOLAMENTO ALBO PERITI DEMANIALI della REGIONE LAZIO

Con Deliberazione della Giunta regionale n. 87 del 20 febbraio 2018 è stato adottato il regolamento concernente l’Albo regionale dei periti, degli istruttori e dei delegati tecnici della REGIONE LAZIO per il conferimento degli incarichi connessi alle operazioni in materia di usi civici. Il regolamento reca disposizioni per l’iscrizione all’albo regionale istituito con LR n. 1 del 1986 e per il conferimento degli incarichi da parte degli enti gestori dei diritti civici.

Il Provvedimento è stato pubblicato sul BURL n. 20 del 08/03/2018, qui il testo.

Modulistica, contatti e maggiori info, qui.

19 novembre 2017

FESTA REGIONALE DELLA PROPRIETA' COLLETTIVA (Emilia Romagna)

FESTA REGIONALE DELLA PROPRIETA' COLLETTIVA: venerdì 24 novembre, alle ore 20.30, presso il Centro civico SARVâS di San Gervasio di Carlino, in occasione del 40° di fondazione del Comitato per l'amministrazione dei Beni civici di San Gervasio. 

Aggiungi didascalia
La proiezione del racconto per immagini “Tra Terra e Acqua”, che illustra le vicende della Proprietà collettiva di Massenzatica (Ferrara), venerdì 24 novembre, introdurrà l’ultimo appuntamento della “Festa regionale della Proprietà collettiva” 2017, a San Gervasio di Carlino.

La serata culturale è in programma alle ore 20.30, presso il nuovissimo Centro civico “Sarvâs”, a cura della locale Amministrazione dei Beni frazionali, che festeggia 40 anni di operatività, e del Coordinamento della Proprietà collettiva in Friuli-V. G.

Il documentario “Tra Terra e Acqua”, diretto da Pino Iannelli e Concetta Fratto per il produttore “Lastcam”, introdurrà l’atteso confronto su “Un altro modo di fare economia in pianura”.

Per l’occasione, arriverà a San Gervasio Carlo Ragazzi, presidente del “Consorzio degli Uomini di
Massenzatica”, invitato ad illustrare l’attività del suo ente. A nome e per conto delle 600 famiglie delle Comunità di Monticelli e Massenzatica, il “Cum” gestisce ben 350 ettari di fertili campagne collettive, strappate al mare e al fiume Po grazie a secolari interventi di bonifica, avviati nel Medioevo.

Con un dinamismo e un’intraprendenza invidiabili, il “Consorzio degli Uomini di Massenzatica” ha gradualmente abbandonato le forme tradizionali di utilizzazione agricola intensiva, per dedicarsi a nuove coltivazioni di pregio, puntando su cooperazione e compartecipazione e riservando una parte minoritaria di terreno agli affitti, con specifici vincoli nelle coltivazioni, per ottenere non solo maggiori entrate ma soprattutto rilevanti opportunità di lavoro per i propri Consorziati, in particolare le donne braccianti.

Contemporaneamente ha sviluppato un’intensa opera di promozione sociale e culturale a beneficio della Comunità, finanziando la Scuola materna e garantendo l’apertura dell’Ufficio postale e di altri servizi locali per scongiurare lo spopolamento.

L’esperienza emiliana sarà messa a confronto con le potenzialità delle Proprietà collettive della Bassa friulana, chiamate ad una più grande responsabilità e a stimolanti prospettive, dopo l’approvazione della Legge statale “Norme in materia di Domini collettivi”.

La serata del 24 novembre sarà introdotta dal presidente dei Beni civici di San Gervasio, Gisberto Mian.




3 ottobre 2017

NUORO, 12/13 OTTOBRE 2017: CONVEGNO USI CIVICI

Locandina (clicca per ingrandire)
Il Centro Studi della Sardegna sulle Terre Civiche organizza ed invita al 3° Seminario di studio sul tema: "Le terre civiche: le politiche e il territorio", che si terrà a Nuoro, presso l'Auditorium Giovanni Lilliu, nei giorni 12 e 13 ottobre 2017.

12 giugno 2017

Accertamento di demanialità - Commissario agli Usi Civici di TRENTO


Il Commissario agli Usi Civici di Trento, nella persona del Commissario Aggiunto dott. Marco La Ganga, con sentenza n. 1 del 11.01.2017 depositata il 17.02.2017, ha accertato la proprietà in capo alle singole Comunità degli abitanti di Baselga, Faida, Miola, Montagnaga, Ricaldo, Rizzolaga, Sternigo, Tressilla, Vigo, Lases e Lona, insediate nelle omonime Frazioni dei Comuni amministrativi di Baselga di Piné e Lona-Lases. Oggetto del contendere era un terreno di mq catastali 83.442, che i Comuni affermavano essere di loro proprietà, supportati da una nota del Servizio Provinciale di competenza alla tutela dei beni di uso civico.
Il Commissario trentino, preliminarmente affermato il difetto di legittimazione attiva dei Comuni ricorrenti nonché l'inammissibilità delle azioni da questi proposte, ha rigettato anche nel merito le domande dei Comuni accertando e dichiarando la proprietà in capo alle Asuc del terreno in questione e la piena legittimità della gestione finora effettuata dalla Frazione di Miola, sia in proprio che quale rappresentante delle altre comproprietarie deleganti, e dell'esercizio degli usi civici posto in essere anche mediante concessioni contratto a ditte terze, rilevando altresì l'insussistenza del contrasto, paventato dai Comuni ricorrenti, tra i precedenti giudicati del 1931-1933 e del 1994.
Tale sentenza, quindi, accogliendo pienamente le argomentazioni e la ricostruzione storico giuridica delle Asuc, nel respingere le domande dei Comuni, che in questi anni hanno illegittimamente preteso di sostituirsi alle Asuc in relazione al terreno di che trattasi, costituisce una grande vittoria per queste ultime che vedono, così, pienamente riconosciuti i propri diritti.

Autori news: Avv. Claudia Federico del Foro di Roma - Avv. Mauro Iob del Foro di Trento

QUI la sentenza.

22 maggio 2017

Seminario di studio su: "Proprietà collettive, paesaggio produttivo, Mab Unesco, Delta del Po" - 26/05/2017

Scenari di valorizzazione e opportunità del territorio del Basso Ferrarese.
Il Consorzio Uomini di Massenzatica (CUM), in collaborazione con l'Università Politecnica delle Marche, organizza un seminario di studio sul tema: "Proprietà collettive, paesaggio produttivo, Mab Unesco, Delta del Po", per delineare scenari di valorizzazione e opportunità del territorio del Basso Ferrarese.
Venerdì 26 maggio 2017, ore 10.00, Sala Grande del CUM, Via Indipendenza, 11, #Massenzatica (FE).