20 novembre 2008

Perito Demaniale - Istruttore Demaniale - Delegato Tecnico Regionale

Esperti che espletano l'accertamento storico catastale e raccolgono gli elementi necessari per la legittimazione e la reintegra delle arbitrarie occupazioni dei demani civici comunali.

Sono figure professionali capaci di operazioni di accertamento, di verifica dello stato dei processi e di sistemazione delle terre di uso civico di cui alla Legge fondamentale n. 1766 del 16 giugno 1927 e del relativo Regolamento di attuazione n. 332 del 26 febbraio 1928. Tali professionalità vengono impiegate sia in strutture pubbliche (quali le Regioni ed i Comuni ecc.), che per la consulenza tecnica di parte.

L’attività professionale si compone di tre fasi (accertamento, verifica, sistemazione e/o riordino): l’Istruttore demaniale (fase di accertamento) e la figura professionale di Perito Demaniale (fase di verifica e di sistemazione e/o riordino).

L’ISTRUTTORE DEMANIALE in materia di usi civici espleta la fase di accertamento, cioè la ricerca storico-giuridica delle aree del patrimonio civico comunale (o Frazionale, quando un comune è stato assorbito da un altro vicino senza perdere la propria autonomia gestionale delle proprie terre civiche). Gli obiettivi formativi per questa figura sono finalizzati a fornire strumenti cognitivi ed operativi per la produzione di una Relazione Istruttoria per l’accertamento degli usi civici sulla scorta di una buona conoscenza storico-giuridica, tali da mettere in condizione le Istituzioni interessate (Regione, Comuni e Organi giudiziari) di conoscere con esattezza gli ambiti territoriali ancora appartenenti ai demani civici comunali (o Frazionali).

Il PERITO DEMANIALE è la figura tecnica che opera la fase di verifica dello stato delle terre (se occupate e/o libere) e la conseguente successiva sistemazione (alienazionelegittimazione del possesso o comunque allodiazione, o reintegra al patrimonio civico comunale).
La delicatezza e la complessità delle funzioni delle figure professionali dell’Istruttore e del Perito demaniale sono da attribuire sia al fatto che si va ad interferire su possessi spesso ultradecennali illegittimi, o comunque impropri pur, molto spesso, oggetto di atti notarili di compravendita o successori apparentemente legittimi anche se affetti da nullità assoluta per la loro caratteristica di indisponibilità, sia perché la vigente Legge fondamentale è poco conosciuta e, molto spesso, oggetto di interpretazioni giurisprudenziali contrastanti, dovute a situazioni affatto differenti asseconda dello Stato dell’Italia pre-unitaria cui si riferiscono. 
Il Perito demaniale è in grado di individuare, nel pieno rispetto della vigente legislazione, tutti quegli strumenti che consentono di risolvere le complesse e annose situazioni che assillano sia privati cittadini che istituzioni pubbliche, ostacolando spesso iniziative imprenditoriali necessarie allo sviluppo economico di interi ambiti territoriali.
Gli obiettivi formativi per questa figura professionale sono finalizzati a fornire strumenti cognitivi e operativi per una formazione che consenta una corretta ricerca documentale storico-giuridica in modo da poter verificare lo stato dei possessi, sia legittimi che illegittimi o comunque impropri, relativi ai demani civici comunali, con la successiva trasposizione su cartografia tematica delle realtà individuate e la sistemazione delle situazioni emerse, per il riconoscimento dei diritti degli occupatori (abusivi) e, nel caso di non ricorrenza dei requisiti di legge, della reintegra delle terre interessate al patrimonio civico comunale. 

Il DELEGATO TECNICO REGIONALE è una figura professionale a cui è affidata l’amministrazione temporanea di determinati demani.

Nessun commento:

Posta un commento